Aprire un account di Infusionsoft / keap max, questa è una delle domande che mi viene posta sempre, da tutte le persone che mi cercano per poterli aiutare con il loro marketing o con i loro software o con le loro automazioni.

Hai solo bisogno di aprire un account infusionsoft / keap max? Clicca qui e in poco tempo ti aiuterò a scegliere e ad aprire il piano che più rispecchia le tue esigenze.

Cosa è infusionsoft / keap max?

Come spesso ricordo alla fine Infusionsoft è solamente un software, un programma, che aiuta ad automatizzare tutti i processi aziendali e di marketing per facilitare e automatizzare un compito ripetitivo. Come sempre, ricordo che non è il programma a fare la differenza, il programma è solo un tools, un attrezzo, la differenza la fa CHI e COME si usa il programma ed è anche per questo che Infusionsoft vuole essere sempre più a portata di tutti.

Per essere alla portata di tutti infatti negli ultimi anni Infusionsoft ha raggiunto un prezzo che qualsiasi piccola - media impresa può tranquillamente mettere nel suo budget, in quanto ormai i prezzi di entrata (che una volta erano anche di oltre 1000 $) non sono più richiesti e attualmente l’unica cosa richiesta è l’abbonamento mensile (che va in base a quanti contatti, utenti e soprattutto quali funzioni volete abilitare nella piattaforma).

Cosa fa esattamente infusionsoft / keap?

Infusionsoft è un crm nel quale sono racchiuse tutte le funzionalità che un'azienda che investe seriamente nel marketing ha bisogno (task per i venditori, landing page per optin/sales funnel, carrelli ecommerce per la gestione dei checkout, report personalizzati per la gestione dei KPI) e dove la piattaforma non ha una caratteristica di cui si ha bisogno si può sempre creare grazie alle robuste API messe a disposizione per tutti in maniera gratuita compreso nell'abbonamento mensile.

Come aprire un account infusionsoft / keap

Prima di tutto bisogna capire che Infusionsoft può essere acquistato in autonomia sul sito ufficiale oppure può essere acquistato attraverso un partner.

  • Nella prima scelta si viene comunque assegnati ad un partner casuale che può essere in qualsiasi parte del mondo, il quale ovviamente potrà dare del supporto al nuovo arrivato in base alle proprie esperienze, inoltre il prezzo sarà quello ufficiale al pubblico senza eventuali scontistiche speciali o promozioni del mese.

  • Invece passare per un partner è sicuramente la soluzione migliore per vari motivi: ad esempio la lingua. Se viene acquistato in autonomia il partner nel 90% dei casi parlerà inglese, il prezzo in quanto il Partner ha delle offerte speciali in base al mese in cui un account viene aperto, ma questi sono solo due dei tanti altri benefici. Clicca qui per aprire un account

Un altro beneficio, che nessuno spiega correttamente, è che un partner all’apertura di un nuovo account o anche consecutivamente all’apertura di un account può aiutare il nuovo arrivato a costruire le sue campagne.

Nel mio caso che sono abituato a lavorare nel marketing e anche nella programmazione un nuovo account aperto può trovarsi con delle campagne già pronte nello sviluppo di lead e nella programmazione di task futuri (come ad esempio le classiche landing page con optin , nurturing del lead , sales letter e infine thank you post acquisto). Attenzione: questo è solo un esempio di campagna che per un nuovo arrivato in piattaforma è un vantaggio in quanto risparmierebbe diverse ore nel doverla impostare da zero. Ma i benefici comunque non finiscono qui, come partner infatti è possibile istruire il nuovo arrivato nel gestire il software al 100% delle sue possibilità

Perché infusionsoft e non activecampaign o hubspot o altro?

Ho citato solamente due dei competitor principali di Infusionsoft che sono presenti in Italia ma ce ne sono veramente tanti (e sempre più software simili sono presenti ogni giorno in rete)

L’assistenza di tutte queste piattaforme viene sempre destinata a delle persone tramite chat o ticket e un normale utente attende una risposta invano (ore o peggio giorni prima di arrivare ad una "soluzione"), io stesso, spesso e volentieri, mi trovo in condizioni di dover aspettare ore se non giorni per ricevere delle risposte a dei quesiti che non sono sempre "semplici". Un altro esempio pratico che riporto, sempre su esperienza personale, è su active campaign, ultimamente ha una forte community e un supporto italiano ma questi a loro volta non possono realmente interagire in piattaforma e dunque come io stesso li ho definiti sono solo "semplici" rivenditori di un programma. Loro stessi, a loro volta, per questioni serie devono ad ogni modo chiedere assistenza al supporto inglese e aspettare una loro risposta

Questo è solo un esempio capitato con active campaign ma uno stesso episodio si era ripetuto con hubspot, per un grosso cliente avevamo trovato un piccolo bug nei pixel delle email la quale risoluzione ha impiegato ben 4 giorni proprio per la scarsa assistenza.**

Tutto questo con infusionsoft non avviene, non vengono cambiate le features solo perchè non si hanno abbastanza vendite o non si ha un'assistenza che è sparsa nel mondo e questo perché l’assistenza diretta di ogni account è il partner, che a sua volta in caso di reale emergenza ha una linea diretta (con tanto di numero telefonico dedicato) con un supervisore.

Conclusioni

Se, dopo aver letto tutto ciò non vi ho realmente convinto allora non vi resta che contattarvi e vi dimostrerò ciò che realmente potete fare con un CRM che lavora al vostro servizio.

P.S. Se non sei ancora convinto ti dirò un altro beneficio: se sei alla ricerca di una piattaforma per gestire i contenuti dei tuoi utenti e non vuoi spendere cifre folli per un'area utente funzionale e graficamente carina puoi usare la mia piattaforma opensource "Memsion" che trovi a questo indirizzo

-- **disclaimer: questa nota è dedicata a chi di hubspot o chi di activecampaign leggerà mai questo articolo, in quanto parlo di MIE esperienze personali con MIEI clienti e MIEI account, se avessero problemi possono contattarmi e vi fornerò reali screenshot di casistiche che hanno realmente impiegato risoluzione oltre 72 ore lavorative o che hanno portato a risposte inconcludenti dalle varie assistenze